Recensione: La scelta di Morgane Mentil.

Ciao lettrici e lettori oggi vi porto la recensione di La scelta di Morgane Mentil. Un romanzo fantasy con tratti fantascientifici.

Trama

Milano, giorni nostri. La città è colpita da improvvise esplosioni. In una di queste resta coinvolta Sarah Terenzi, che per miracolo sopravvive grazie all’intervento tempestivo di un uomo misterioso. Da quel momento la vita della giovane cronista cambia. E non solo la sua. Le distruzioni si moltiplicano investendo l’intero Pianeta – dal Brasile alla Cina, dagli Stati Uniti all’Italia – e quel che sembrava un attacco ben congegnato da una cellula terroristica assume i contorni di una devastazione su scala mondiale mai vista prima. Insieme ai suoi amici Mike e Andrea, la protagonista dovrà risalire ai responsabili, chiedersi chi mai l’avrà salvata e per chissà quale oscura ragione, ricostruire il puzzle di una vicenda complessa e mistica che scuote anche i suoi più profondi sentimenti di donna e di individuo. Dovrà scegliere tra il cuore e la ragione, la morte e la vita, il buio e la luce, senza per questo abbandonare a se stessa l’intera Umanità. Una storia d’amore tra due che è anche una lente d’ingrandimento per scandagliare e interrogare l’animo umano.

Biografia dell’autrice

Morgane Mentil, di origini carniche e milanesi, nasce nel 1975 e vive in un paesino di campagna in provincia di Milano. Impiegata amministrativa di giorno, coltiva le passioni in tutto il tempo restante. Compagne indispensabili delle sue giornate le parole, scritte o lette.

Recensione

Sarah un giorno mentre andava a lavoro si ritrova coinvolta in una delle tante esplosioni che in quei giorni stavano colpendo Milano e altre città del mondo. Ma ad un tratto si ritrova salva grazie ad un uomo che la salva e poi scompare. Tutto questo la sconvolge e quindi grazie a due suoi amici, Mike e Andrea, cercherà di capire cosa c’è dietro a queste esplosioni.

Non appena se l’era trovata fra le braccia, era come se lei l’avesse smascherato. Mita aveva percepito la corazza crollare, in favore di una leggerezza che gli aveva per un attimo reso tutto più semplice. Con lei, in un metro quadrato nella penombra di un vicolo, si era sentito al centro del mondo in un modo ben diverso dal solito. Era come se un’immensa dolcezza gli si fosse sciolta nel petto a ricordargli ciò che sapeva da tempo: proteggere, gli riusciva spontaneo. 

Morgane Mentil ha una scrittura scorrevole ma mai noiosa o affrettata. Riesce a far trasparire le emozioni dei protagonisti tanto da far impersonare il lettore nei protagonisti. È il primo libro che leggevo di questo genere fantascientifico ma mi ha fatto innamorare.

A questo romanzo assegno:

Solo perché è il primo libro che leggevo di questo genere quindi non so se magari la mia recensione è influenzato da questo fatto ma comunque mi è piaciuto.

Spero di avervi incuriosito e che proverete a leggere questo romanzo. Ciao lettrici e lettori❤️

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...